Coronavirus, ripartono i contagi ma la Toscana è ancora senza piano pandemico

“I contagi stanno ripartendo, ma il piano pandemico regionale, dopo sei mesi, è ancora fermo al palo. E senza un piano efficiente di gestione dei nuovi focolai a livello sanitario, in Toscana rischiamo di ripiombare nel lockdown, con conseguenze devastanti per la nostra fragile economia. Le Unità Speciali di Continuità Assistenziale, che nelle settimane di picco dei contagi sono state fondamentali per arginare l’epidemia ci stanno segnalando numerose situazioni di medici e personale sanitario costretti a lavorare senza mezzi e strumenti adeguati. A questo punto ci sentiamo in diritto di rinnovare la domanda fatta a Enrico Rossi in tutti questi mesi senza mai ottenere risposta: il sistema sanitario toscano è pronto a gestire un nuovo picco dei contagi?”.

Così Irene Galletti, candidata alla presidenza della Regione per il Movimento 5 Stelle, e Andrea Quartini, candidato alle regionali del 20 e 21 settembre nel collegio di Firenze 1.

“Le domande non si fermano qui – aggiungono -, visto che un’eventuale nuova ondata coinciderebbe con la stagione influenzale. Le terapie intensive della Toscana sono pronte a gestire la massa di nuovi casi, con l’arretrato dei reparti non Covid ancora lungo da recuperare? Ha pronte strutture, letti e medici dedicate al Covid? E alle altre malattie?”.

“Sia chiaro – concludono Galletti e Quartini – non siamo qui a fare inutile allarmismo, ma questi mesi ci hanno insegnato quanto siano importanti sia la prevenzione, che la comunicazione all’esterno. E vogliamo capire se in Toscana siamo preparati o meno”.

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Irene Galletti

Irene Galletti

Candidata alla Presidenza della Regione Toscana