Lavoro, Toscana in ritardo sull'innovazione. Coi fondi europei incentiviamo startup e imprese

La Toscana è in grave ritardo rispetto ad altre Regioni, Emilia-Romagna in testa, per il numero di imprese innovative presenti sul territorio. Un gap che va colmato al più presto, attraverso incentivi all’insediamento di startup e industrie 4.0. Oggi siamo stati a visitare un’azienda d’eccellenza, la Akeron di Lucca, che sviluppa software per processi organizzativi complessi in cloud e non solo e riesce a penetrare mercati importanti a livello nazionale. Se vogliamo sviluppare nuovo lavoro di qualità è essenziale tentare di replicare esperienze come questa e aiutare queste realtà a semplificare le possibilità di collaborazione con le altre aziende del territorio che operano nello stesso settore. Ecco perché la prossima tranche di fondi europei a sostegno delle imprese dovrà essere dirottata sulle realtà più dinamiche e sull’insediamento di nuove imprese digitali”. Così la candidata alla presidenza della Regione per il Movimento 5 stelle, Irene Galletti, che ieri, accompagnata dal candidato capolista di Lucca, Claudio Loconsole, e dal candidato sindaco 5 stelle di Viareggio, Roberto Baccelli, oltre alla Akeron ha visitato il museo del Carnevale e incontrato i vertici del Festival Pucciniano di Torre del Lago.

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Irene Galletti

Irene Galletti

Candidata alla Presidenza della Regione Toscana